Volkswagen Amarok 2016: facelift in arrivo per il pick-up tedesco

2017-vw-amarok-facelift-spy-photo1

In una ambientazione ancora invernale, la casa tedesca Volkswagen sta portando avanti i collaudi dell’intervento di facelift al suo grosso pick-up, l’Amarok, che ormai è presente sul mercato da circa 6 anni. Nella gallery che segue infatti è possibile vedere una coppia di Volkswagen Amarok sulle strade della Svezia mentre macinano chilometri a basse temperature. Nonostante la natura del veicolo non richieda aggiornamenti continui come avviene nel settore automobilistico tradizionale, anche per il pick-up Volkswagen Amarok sembra quindi giunto il momento di ricevere un aggiornamento, utile per mantenere il modello competitivo sul mercato nei confronti della concorrenza. I due prototipi Amarok avvistati in realtà non sono proprio uguali ma presentano una evidente differenza nella configurazione dell’abitacolo, a singola cabina per uno e a doppia cabina per l’altro.

Al netto di questa differenze connotazione poi, i due prototipi presentano solo una piccola camuffatura sulla zona frontale dei veicolo, necessaria per nascondere il nuovo look del paraurti e della griglia per il radiatore. Inoltre, mentre la versione con la singola cabina presenta un frontale che ospita fari con tradizionali lampade alogene,  il prototipo con la doppia cabina è dotato di fari bi-xeno opzionali che includono anche una striscia di LED per le luci diurne.

2017-vw-amarok-facelift-spy-photo2

Detto delle modifiche che verranno apportate all’aspetto esterno della Volkswagen Amarok, e mancando al momento una qualunque immagine degli interni, questi ultimi dovrebbero ricevere un nuovo sistema di infotainment con supporto sia per il sistema Android Auto che per il sistema Apple CarPlay, oltreché nuovi tessuti per i rivestimenti interni e qualche rivisitazione per l’assetto. 

2017-vw-amarok-facelift-spy-photo

Sul fronte delle motorizzazioni, il pick-up Volkswagen Amarok 2016 dovrebbe essere disponibile con la stessa gamma di motori della versione attualmente in vendita, e quindi un motore 2,0 litri turbodiesel da 140CV e 340Nm a 1750 giri/minuto, affiancato da un più potente 2,0 litri twin-turbo da 180CV capace di erogare 420Nm se associato alla trasmissione automatica a otto rapporti, ed una più contenuta coppia di 400Nm se associato alla trasmissione manuale a sei marce, che scaricano la potenza attraverso un sistema 4Motion all-wheel-drive permanente.

Fonte: Motor1

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *